Argentario: ancora dispersa donna coinvolta in scontro barche

argentario
Foto di repertorio

Lo rende noto la Guardia costiera. Le ricerche, gestite dall’Ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano (Argentario)  sotto il coordinamento della Centrale operativa della Direzione marittima di Livorno, vedono impegnati diversi mezzi navali della guardia costiera

Lo scontro è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, tra un motoscafo e una barca a vela nelle acque antistanti Porto Ercole (Grosseto), all’Argentario. Da una prima ricostruzione dei fatti è emerso che a bordo del motoscafo, condotto da un uomo, erano presenti quattro cittadini di nazionalità danese mentre sulla barca a vela erano invece presenti sei persone di nazionalità italiana.

Sono proseguite intanto  tutta la notte, e continuano ancora oggi,  le ricerche della donna dispersa in mare a seguito della collisione. Lo rende noto la Guardia costiera. Le ricerche, gestite dall’Ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano sotto il coordinamento della Centrale operativa della Direzione marittima di Livorno, vedono impegnati all’Argentario i diversi mezzi navali della guardia costiera, con la partecipazione di mezzi aereonavali della guardia di finanza e mezzi e uomini dei vigili del fuoco e dei carabinieri. Sulle dinamiche del sinistro, spiega una nota, sono in corso le indagini dei militari dell’Ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano.

Nello scontro è rimasto vittima un uomo. Tre persone tutte originarie di Roma, due donne (di 61 e 59 anni) ed un uomo di 60 anni sono strati trasportati all’ospedale di Orbetello in codice giallo, quest’ultimo è in trasferimento all’ospedale di Grosseto. Un uomo anch’esso di Roma, di 60 anni, è stato trasportato in elisoccorso a Grosseto in codice giallo. Gli interventi sono stati coordinati dalla Capitaneria di porto. L’Asl ha mobilitato i sanitari con Croce Rossa di Orbetello, Croce Rossa Capalbio, Misericordia di Albinia e la Croce Rossa di Magliano. Impegnati uomini e mezzi dei vigili del fuoco, della Capitaneria di Porto Santo Stefano e, per i rilievi e le indagini, i carabinieri.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments