Al 20/mo River to River protagonista la spiritualità, tra incontri sul credo religioso e futuri possibili

foto fornita da ufficio stampa festival

Sabato 5 dicembre 3/a giornata del festival nella sala virtuale “Più Compagnia” del cinema La Compagnia di Firenze. Due i lungometraggi da non perdere: “Cargo” della regista Arati Kadav, favola sci-fi sulla reincarnazione ambientata nello spazio. E la love story Bollywood style “Manmarziyaan

Si terrà sabato 5 dicembre la terza giornata del 20/mo River to River Florence Indian Film Festival, l’unico festival in Italia che promuove la cultura e il cinema indiano di qualità, fruibile online fino all’8 dicembre su “Più Compagnia”, sala virtuale del cinema La Compagnia di Firenze, in collaborazione con mymovies.it.

In “Cargo”, in programma alle ore 20.30, il giovane Prahastha, lavoratore al “Servizio di Transizione Post Mortem”, accoglie ogni giorno sulla sua astronave i Cargo, ossia le persone appena decedute, occupandosi di riciclaggio dei defunti per la loro rinascita sulla Terra. Un giorno la giovane astronauta Yuvishka lo raggiungerà come sua assistente, assistendolo nelle sue mansioni. Un’affascinante favola high-tech che esplora le relazioni affettive tra la vita e la morte, tra speranza e desiderio (il film resterà visibile fino a domenica 6 dicembre).

Non poteva mancare la tradizione in sala Bollywood: alle ore 15.00 ecco “Manmarziyaandi Anurag Kashyap, con l’attore Abhishek Bachchan, una commedia romantica che segue le vicende della giovane Rumi, spirito libero e irrequieto, incastrata in un triangolo amoroso. Il filmdal ritmo incalzante e musica punjabi, terrà incollati alla poltrona fino allultimo minuto (visibile fino a martedì 8).

La spiritualità lega gli eventi della terza giornata del 20/mo River to River Florence Indian Film Festival. Tra gli incontri da non perdere quello sull’uguaglianza di genere e ruoli nel buddismo, alle ore 12.00, con la monaca buddhista della tradizione tibetana Ven. Siliana, fondatrice tra gli altri dell’Unione Buddhista Italiana nel 1983, su cosa implichi essere una donna monaca ieri e oggi (Il pubblico potrà partecipare e interagire al “chai time”, l’incontro virtuale con Siliana tramite il seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=kzZmdkQT4jA).

Per maggiori informazioni, aggiornamenti sul programma online, date e cartellone della tre giorni in sala a Firenze, potete visitare il sito www.rivertoriver.it e i social del festival.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments