Aeroporto, inaugurato volo Firenze-Palermo e nuovo Gate

Aeroporto

Firenze, inaugurato il nuovo volo Firenze-Palermo operato da Air Dolomiti e il nuovo Gate 1-A dell’aeroporto realizzato in tempi record per favorire le misure di distanziamento sociale.

È decollato dall’aeroporto di Firenze alle ore 11.55 il volo Firenze – Palermo operato da Air Dolomiti, Compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa. Un volo dall’elevato valore simbolico perché, insieme a quello del pomeriggio per Catania, sempre operato da Air Dolomiti, testimonia la nuova ripartenza dell’aeroporto di Firenze e più in generale del traffico aereo.

A celebrare l’inaugurazione del volo, il Presidente e l’Amministratore Delegato di Toscana Aeroporti, Marco Carrai e Roberto Naldi, e Paolo Sgaramella, Vicepresidente Commerciale di Air Dolomiti, l’Assessora all’Urbanistica e Turismo del Comune di Firenze Cecilia del Re e l’Assessore allo Sviluppo Economico e al Turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo.

Inaugurato anche il gate 1-A è situato in un’area di pre-imbarco dotata di posti a sedere distanziati e di un’area di imbarco in cui verrà garantita la distanza interpersonale in accodamento tramite apposite misure (segnaletica orizzontale, ecc.). In particolare, il nuovo gate consentirà l’imbarco a piedi, evitando quindi l’utilizzo del cobus con conseguenti evidenti benefici nel favorire la gestione del distanziamento interpersonale. Per queste sue caratteristiche, il gate 1-A costituirà l’area di accesso prioritaria per le operazioni di imbarco dall’aeroporto di Firenze.

Con la ripresa del traffico aereo ha preso il via anche il protocollo specifico ideato da Toscana Aeroporti che prevede, negli scali di Pisa e Firenze, su base volontaria la possibilità per i passeggeri in partenza di sottoporsi – prima dell’ingresso in aeroporto – a un test sierologico veloce. I passeggeri che non intendono sottoporsi al test dovranno solamente rispondere a un questionario sui propri contatti.

Prima dell’ingresso nell’aerostazione, i passeggeri in partenza accederanno a un portale per la sanificazione personale, irrorato da una nebbiolina di perossido di idrogeno. A ogni passeggero saranno inoltre offerti guanti, mascherine e gel sanificante.

“Oggi è una giornata storica perché segna il “ritorno alla vita” dell’aeroporto” – afferma Marco Carrai Presidente di Toscana Aeroporti – “Fin dall’avvio dell’emergenza ci siamo attivati per studiare un protocollo specifico che, insieme alle misure di contenimento previste dal Governo Italiano e dalle Istituzioni internazionali, consentisse uno screening dei passeggeri affinché gli aeroporti fossero luoghi “covid safe” in grado di assicurare un viaggio sereno e sicuro. Vedere tornare le compagnie aeree in seguito al nostro impegno è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione”.

“Siamo lieti di inaugurare questa giornata di ripresa con i nostri voli verso la Sicilia e di poter nuovamente mettere in contatto l’Italia. Firenze rappresenta un aeroporto strategico per la nostra Compagnia ed abbiamo colto con piacere la sfida di operare voli punto a punto in aggiunta all’attività di nutrimento sugli hub tedeschi che presto riproporremo. Rafforzare la presenza al Peretola e ricominciare a volare adottando tutte le misure necessarie per garantire ai passeggeri e al personale la massima sicurezza e serenità, è per noi la priorità” afferma Joerg Eberhart, Presidente & CEO di Air Dolomiti.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments