A Firenze tre aree verdi dedicate a sorelle Nencioni: vittime di mafia

controradio news

Firenze – si tratta del giardino Remo Petroni e delle due aree del parco del Mensola che porteranno il nome delle sorelle Caterina e Nadia Nencioni, morte con i genitori nell’attentato di via dei Georgofili, e di Peppino Impastato, vittima della mafia.

Tre aree verdi a Firenze, nel Quartiere 2, intitolate alle vittime della violenza terroristica e della mafia. Questo è quanto stabiliscono due delibere approvate dalla Giunta comunale su proposta dell’assessore alla toponomastica e cultura della memoria Alessandro Martini. L’intitolazione dell’area del parco alle sorelle Nencioni è in programma il 26 maggio, nell’ambito delle celebrazioni del 29esimo anniversario della Strage dei Georgofili.

La cerimonia relativa al giardino dedicato a Remo Petroni – tra via Pistelli, via Moreni e via d’Ancona – è stata fissata il 30 giugno, data in cui fu ucciso nello svolgimento del suo dovere di guardia giurata nel 1977: Petroni fu ucciso dopo aver sventato un attentato terroristico alla torre dell’acquedotto di via Moreni. Ancora da decidere (sarà comunque entro questo anno 2022) la data dell’intitolazione dell’area a Peppino Impastato, giornalista e conduttore radiofonico assassinato dalla mafia per la sua attività di denuncia. “Queste delibere sono particolarmente importanti – ha sottolineato l’assessore Martini – e testimoniano l’impegno dell’amministrazione comunale, dei Quartieri e della città per la conservazione della memoria”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments