1.700 kg di cibo avariato, Polstrada ferma furgone sulla Siena-Grosseto

cibo

Un furgone pieno di cibo, che stava trasportando oltre un quintale e mezzo tra carni, formaggi, ortaggi e altre pietanze, è stato fermato e controllato dalla Polstrada sulla Siena-Grosseto: tutto il cibo sarà distrutto perché ritenuto avariato da Polstrada e Asl.

E’ il risultato del controllo, dove tra l’altro gli agenti hanno scoperto che il conducente, 39 anni, era rimasto coinvolto in passato in una vicenda di frodi e truffe a danno di mense della provincia di Pistoia. Inoltre, nel caso specifico, i prodotti si erano scongelati in questo viaggio. Nel vano frigo infatti la temperatura sarebbe stata superiore di 8 gradi rispetto a quella permessa e, per di più, gli alimenti erano a contatto con scatole di cartone e pedane in legno, con grave rischio per l’igiene.

Anche gli ispettori dell’Usl Sud-Est Toscana hanno confermato i sospetti della Polstrada, che ha sequestrato circa 800 chili di carne di suino e altri 900 chili di cibi surgelati, avviando tutto alla distruzione.

Il conducente è stato sanzionato per trasporto senza autorizzazione e per sovraccarico di 1.500 chili, con multa di 5.000 euro. Multata anche la ditta per cui lavora con altri 3.000 euro. Il controllo è stato fatto in località Ruffolo, dove una pattuglia della Sezione di Siena stava proprio osservando i veicoli adibiti al trasporto di cibi per tutelare la salute dei consumatori attraverso una verifica dell’intera filiera alimentare. Il furgone ha richiamato la loro attenzione perché aveva una delle ruote posteriori quasi a terra, come se il mezzo fosse pieno all’inverosimile.

Commenta la notizia

avatar