Sab 2 Mar 2024

HomeToscanaCronaca🎧 Firenze, Don Luigi Ciotti incontra le scuole e gli amministratori

🎧 Firenze, Don Luigi Ciotti incontra le scuole e gli amministratori

www.controradio.it
www.controradio.it
🎧 Firenze, Don Luigi Ciotti incontra le scuole e gli amministratori
Loading
/

“Sogno la città educativa, fondata su cultura, conoscenza e consapevolezza”, con queste parole Don Luigi Ciotti ha incontrato questa mattina al Palacongressi di Firenze, i ragazzi delle scuole del capoluogo toscano e gli amministratori locali.

In podcast un estratto dell’intervento di Don Luigi Ciotti, a cura di Lorenzo Braccini.

Durante l’incontro Ciotti, intervistato da Agnese Pini, ha sottolineato l’importanza di seguire gli insegnamenti dei mestri e delle maestre e della propria famiglia. Sul tema della confisca dei beni alle mafie, secondo Don Luigi Ciotti, ancora molta strada c’è da fare, anche se dei significativi passi in avanti sono stati fatti.

“La confisca è uno schiaffo a chi ha scelto il male; è una bonifica culturale e sociale. I mafiosi – ha aggiunto Ciotti – sono disposti anche ad accettare il carcere ma non che gli vengano tolti i poteri ovvero i soldi, le terre. Per loro bonificare quei territori è uno schiaffo. Non sopportano di vedere giovani associazioni che si allargano, non sopportano di vedere giovani che vanno sulle loro terre confiscate a lavorare”.

“La lotta alle mafie e alle illegalità – ha continuato – non è solo il compito della magistratura, delle forze di polizia a cui va stima e gratitudine per il loro lavoro, ma è un compito di ciascuno di noi”.

Rivolegensodi ai ragazzi ha detto, c’è bisogno di voi. “C’è bisogno – ha esortato – di ragazzi appassionati, curiosi, sensibili, impegnati. Sono importanti la conoscenza, la consapevolezza, la responsabilità. Ai ragazzi dico che bisogna voler bene ai loro professori, a chi fa percorsi sulla cittadinanza, sulla legalità. Il mio sogno è la città educativa. Non deve essere tutto sulle spalle della famiglia o della scuola: è tutta una città che deve sentire sulla propria pelle la necessità di portare un contributo. Ricordiamo che non c’è legalità senza uguaglianza”.

Il Piano metropolitano della legalità viene promosso a Firenze da Città metropolitana, Ufficio scolastico provinciale e rete dei Comuni dell’area fiorentina.

L’incontro è iniziato con l’intervento del sindaco di Scandicci Sandro Fallani e del presidente di Libera Toscana, Don Andrea Bigalli. Questa sera Don Luigi Ciotti, alle 18 sarà al teatro Aurora di Scandicci per parlare sempre di legalità.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.