Dom 5 Feb 2023
HomeMondoAdventures'Vietnam, popoli di Indocina', un viaggio riproposto dal Controradio Club

‘Vietnam, popoli di Indocina’, un viaggio riproposto dal Controradio Club

Firenze, dopo lo stop imposto dalla pandemia, il Controradio Club ripropone il secondo viaggio in Vietnam. Il programma del viaggio è pressoché invariato rispetto a quello del viaggio del 2019 che ha riscosso tantissimo successo tra i viaggiatori di allora.

Con questo viaggio abbiamo cercato di dare la possibilità ai viaggiatori di poter vedere sia il nord del paese, con la capitale Hanoi situata sulla riva destra del fiume Rosso, che il sud con Ho Chi Minh City, che molti chiamano ancora Saigon, che è la città più popolosa del Vietnam.

Naturalmente non poteva rimanere fuori dal tour la visita alla città di Huế, l’antica capitale del Vietnam, dal 1802 al 1945 durante il regno dei 13 imperatori della dinastia Nguyễn, imperdibile con la sua Città imperiale costruita nel 1687.

Ma Huế è situata nel Vietnam centrale sulle rive del ‘Fiume dei Profumi’ a pochi chilometri dalla sua foce, nel Mar Cinese Meridionale, e dista circa 700 chilometri da Hanoi e circa 1100 chilometri da Ho Chi Minh/Saigon, su un percorso lungo quindi 1700 chilometri, un itinerario un po’ difficile da coprire senza ‘correre’ negli 8 giorni di permanenza effettiva sul suolo vietnamita.

Quindi inclusi nel viaggio sono previsti due trasferimenti aerei interni, Hanoi/Huế e Huế/Ho Chi Minh City, che consentiranno ai viaggiatori di poter apprezzare tutto il Vietnam con i suoi cambi social, culturali e di paesaggi che si verificano dal nord al sud.

Ma a molti di noi il Vietnam ricorda una guerra brutale e devastante che ha segnato nel profondo le generazioni degli ultimi decenni del secolo scorso. Per quei molti di noi è impossibile visitare oggi questo paese senza ricordare le immagini, vere o dei film, di quegli anni di sofferenza e angoscia.

Il viaggio non mancherà di rinforzare la conoscenza di quel periodo, con la visita a Cu Chi, il parco nei pressi di Saigon dove sono stati conservati i tunnel scavati dalla popolazione vietnamita durante le guerre contro Francia e Stati Uniti e poi la visita al Museo della Guerra e naturalmente  una escursione in barca sul fiume Mekong il più importante del sud est asiatico.

Mail Vietnam è un paese vivo e pulsante, dove soprattutto le giovani generazioni hanno voluto dimenticare l’orrore di quella guerra e si sono caricate sulle spalle il loro paese nella lunga strada verso la modernità. Lungo questa strada ci sono i resti del passato storico, la natura bellissima che rinasce dopo la devastazione delle bombe, la solennità, a volte vanagloriosa, dei mausolei della vittoria contro il colonialismo e l’imperialismo, i monumenti del nuovo capitalismo rampante.

Un viaggio in compagnia di Gimmy Tranquillo.

Info ed iscrizioni:

1 commento

guest
1 Comment
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Rosanna
Rosanna
14 giorni fa

Quanto costa?

Rock Contest 2022 | La Finale

DISCORSI E CRIMINI DI ODIO: A CHE PUNTO SIAMO IN ITALIA?

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.