Viareggio: 17 intossicati in condominio per monossido carbonio

Intossicati per monossido di Carbonio a Viareggio

Il condominio si trova nel comune di Viareggio in Via Monte Sumbra 34. Sono stati dimessi nel pomeriggio, dopo ‘osservazione’. A Zeri (MS) altra coppia intossicata

I vigili del fuoco del comando di Lucca, distaccamento di Viareggio, sono intervenuti nel comune di Viareggio in Via Monte Sumbra 34, per verificare la presenza di monossido di carbonio in un condominio composto da 5 piani fuori terra.Dalle prime verifiche effettuate con la strumentazione, il personale vigilfuoco ha confermato la presenza di valori elevati di monossido di carbonio presenti all’interno dell’edificio.

Gli intosssicati sono 17. Le persone che si trovavano all’interno del condominio sono state trasportate in ospedale dal personale sanitario del 118. Dagli accertamenti sanitari effettuati  è stata confermata la presenza di monossido di carbonio.
Sono prima state trasferite all’ospedale Versilia e poi dimesse le due persone trasportate in codice rosso a Pisa per essere sottoposte a trattamento iperbarico dopo essere rimaste intossicate all’interno dello stabile. Complessivamente erano ricorse alle cure dei sanitari del pronto soccorso 8 persone residenti.
L’ultima a recarsi nel nosocomio versiliese è stata una donna che, non era in casa all’arrivo dei sanitari del 118, ma che quando è rientrata ha visto il suo gatto vomitare e alla quale i
vicini hanno consigliato di recarsi in ospedale per accertarsi delle proprie condizioni: aveva uno stato di intossicazione alto ma anche lei poi è stata dimessa.
 Due persone, un uomo e una donna, entrambi di 62 anni e sei cani sono rimasti
intossicati da monossido di carbonio spigionato dalla stufa che usavano per riscaldarsi. Il fatto è accaduto la scorsa notte alle 2 in un’abitazione di Patigno, località del Comune di Zeri
(Massa Carrara) in alta Lunigiana. Entrambe le persone sono state trasportate alla camera iperbarica di Pisa in codice rosso: l’uomo è stato trasferito in ospedale con l’elicottero
Pegaso 3 del 118 mentre la donna è stata prima stata condotta al pronto soccorso di Pontremoli (Massa Carrara) e poi alla camera iperbarica di Pisa. Sono intervenuti l’automedica di Pontremoli, la Croce Verde di Zeri, i vigili del fuoco, i carabinieri, il Pegaso 3 e un veterinario..

 

 

 

avatar