Uffizi: Schmidt, calo visite ma giusta reazione Covid

‘Ad oggi no misure specifiche musei, se arrivano pronti adottarle”

“Abbiamo visto, dopo la grande crescita di luglio e agosto che ci ha portato a 3-4mila visitatori al giorno, dal momento in cui si è saliti oltre i mille contagi giornalieri, che questo trend di aumento nel flusso si è fermato. E vediamo nel mese di settembre una piccola flessione: una flessione però giusta, perché la gente reagisce a quello che sa, quindi non intraprende i viaggi come lo faceva in un momento di grande sicurezza paragonato alla situazione attuale”. Così il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt rispondendo ai giornalisti in merito al Coronavirus e se fosse preoccupato per l’eventualità di nuove restrizioni riguardanti i musei.


“Vediamo già adesso che i nostri visitatori, nel loro comportamento, rispettano tutte le indicazioni e le raccomandazioni e seguono le notizie e gli sviluppi sui telegiornali”, ha aggiunto Schmidt spiegando poi che “ovviamente noi seguiamo scrupolosamente le indicazioni del ministero della Salute. In questo momento non è previsto niente di specifico per i musei, ma se questo dovesse avvenire in futuro ci adegueremo immediatamente”

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments