Bombe a Montepulciano: CC, probabilmente una bravata

Una bomba a mano tipo ananas è stata ritrovata questa mattina sul nei pressi della caserma dei carabinieri di Montepulciano (Siena) ed una seconda vicino al Comune. L’ipotesi più accreditata è che si tratti di una bravata.

I Carabinieri pensano che i ritrovamenti di questa mattina siano da collegare ad una bravata. I due ordigni erano entrambi inerti e definiti “due antichi cimeli assolutamente inoffensivi ma molto ben conservati, probabilmente oggetti da collezione”. Escluso invece finora che “possa trattarsi di un gesto eversivo, non rientrando il comportamento complessivamente considerato fra le modalità esecutive tipiche di organizzazioni anarchiche o similari”. Per gli investigatori, si spiega in una nota, “difficile anche immaginare la natura minatoria dell’atto”, non essendo state rinvenute “rivendicazioni di alcun tipo”.

E’ stato anche precisato che la bomba a mano che era vicino al palazzo comunale è stata raccolta da un operaio che l’ha poi portata ai carabinieri, consegnandola a mano. Per quella lasciata sotto la ‘Colonna del Marzocco’, vicino alla caserma dell’Arma, erano stati fatti intervenire gli artificieri da Firenze. Intanto, sul fronte delle indagini, è in corso la visione delle riprese delle telecamere di videosorveglianza.

Un fascicolo d’indagine contro ignoti e con l’ipotesi di reato di procurato allarme è stato aperto dalla procura di Siena a seguito del ritrovamento. Gli atti d’indagine sono stati depositati oggi dal nucleo investigativo dei carabinieri di Siena che stanno vagliando ogni pista per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments