🎧 Todde, lavoriamo a una norma per gestire casi simili a Gkn

Gkn
🎧 Todde, lavoriamo a una norma per gestire casi simili a Gkn
/

Firenze, si è svolto il tavolo GKN in prefettura a Firenze. All’incontro, presieduto dalla ViceMinistra al Mise Alessandra Todde, hanno partecipato la Regione Toscana, il Ministero del Lavoro, il comune di Firenze, il comune di Campi Bisenzio, GKN Driveline Firenze S.p.A e sindacati.

“Come istituzioni siamo continuando a lavorare per fare in modo che casi di questo genere non siano più all’ordine del giorno, e che quindi ci vuole anche una risposta normativa rispetto a questo tipo di situazione”. Lo ha detto Alessandra Todde, viceministro allo Sviluppo economico, parlando della vertenza Gkn nel corso di una conferenza stampa al termine dell’incontro di oggi a Firenze tra le parti.

“Il mio gruppo – ha spiegato Todde, riferendosi agli uffici del Mise – sta lavorando ad un impianto normativo che possa fare in modo che questo tipo di situazioni vengano quantomeno gestite in maniera ordinata. Noi siamo in un Paese dove c’è giustamente la libera impresa, dove c’è la possibilità di ristrutturare le aziende, perché questo fa parte dei mutamenti del mercato per poter essere competitivi: ma questo è un percorso che deve essere affrontato in maniera ordinata e soprattutto non devono essere tollerate le speculazioni. Non possiamo pensare che un perimetro occupazionale così ampio, che veramente desertifica un territorio, possa essere oggetto di una speculazione”.

“E’ importante non illudere nessuno – ha proseguito Todde – ci troviamo davanti a una multinazionale, un gruppo che ha preso una decisione, ma la cosa netta che è emersa oggi è che tutte le istituzioni, tutti i livelli di governo, la Regione, le istituzioni locali la Città Metropolitana, il sindaco di Campi che è qua con me, hanno risposto allo stesso modo insieme alle parti sociali: quindi noi siamo compatti e la risposta sarà compatta, e continueremo quelle azioni che stiamo portando avanti, quindi io credo che questo tipo di sospensione sia un elemento di riflessione”.

Todde al tavolo ha parlato di “scelta unilaterale non concepibile” da parte di Gkn, ricordando anche come l’azienda abbia percepito circa 2 milioni di euro di contributi pubblici negli ultimi anni, in larga parte per lo stabilimento di Brunico.

“E’ un gruppo che in Italia ha usufruito degli incentivi che gli sono stati messi a disposizione – ha osservato – ma che non ha esitato, quando si è trattato di parlare dei dipendenti, di prendere una decisione che è stata messa in campo in 24 ore in modalità distruttive per l’attività produttiva e per il territorio”.

In podcast alcune delle dichiarazioni della ViceMinistra al Mise Alessandra Todde e del sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments