Terminato lo sgombero in Via Baracca: edificio in sicurezza

sgombero

Stando a quanto riportano le Forze dell’Ordine intervenute, è stato sgomberato l’immobile occupato abusivamente in via Baracca al civico 48, all’interno del quale abitavano circa ottanta persone tra cui minori, donne e persone fragili.  Lo sgombero è iniziato intorno alle 9 di stamani e si è concluso intorno alle 17.30 di oggi pomeriggio. Al termine delle operazioni, l’edificio è stato messo in sicurezza.

Lo sgombero si è svolto senza disordini e la fuoriuscita delle persone è avvenuta senza l’uso della forza. Sul posto sono intervenuti la Polizia di Stato, i Carabinieri, i vigili del fuoco, i Servizi sociali del Comune e la Polizia municipale, la quale ha disposto deviazioni al traffico necessarie per garantire le operazioni di sgombero che hanno creato disagi ai cittadini a causa della chiusura di via Baracca, nel tratto compreso tra via Carissimi e piazza Puccini. Le persone in condizioni di fragilità (per un totale di 45, compresi i minori) sono state accolte dai Servizi sociali mentre gli altri hanno trovato soluzioni autonome.

“Ringrazio i Servizi sociali che sono intervenuti in via Baracca – ha detto l’assessore all’Accoglienza Vannucci, che si è recato in via Baracca -, valutando i singoli casi e trattando le situazioni più delicate per garantire l’accoglienza ai soggetti più fragili. Grazie anche alla questura, alla prefettura, Polizia di stato, Carabinieri, ai Vigili del fuoco e alla Polizia municipale per aver condotto questa operazione senza disordini.”

“Tutti hanno dimostrato grande impegno e professionalità nell’intervento – ha continuato l’Assessore – e anche questa volta le operazioni di sgombero, niente affatto semplici, sono avvenute all’insegna della collaborazione istituzionale, grazie alla quale siamo riusciti a dare accoglienza alle persone fragili, anche grazie alla collaborazione delle realtà del terzo settore che sono intervenute”.

“Ci scusiamo inoltre con le persone per i disagi alla circolazione”, ha concluso l’assessore Vannucci.

avatar