Taglio pini Vittoria, Comune Firenze: ‘ordine da questura’

Pini Vittoria
Il ceppo di un pino tagliato

Il Comune di Firenze rende noto che quanto avvenuto stamattina in Piazza Vittoria è stato ordinato dalla questura alla direzione Ambiente del Comune. Le disposizioni per procedere prevedevano un intervento senza preavviso. Abbattere i sei pini in classe D stamani mattina presto, e farlo insieme agli agenti di polizia seguendo le loro indicazioni, per permettere che le operazioni di pubblico servizio questa volta non venissero interrotte.

L’intervento all’alba di stamani ha portato a termine il  taglio di alcuni pini di piazza della Vittoria. Sul posto erano presenti una trentina di poliziotti e vigili urbani che, fungendo da scorta agli operai della incaricata per il lavoro, hanno impedito che manifestanti bloccassero le operazioni. Il vicepresidente dell’Ass. Piazza della Vittoria ha accusato un malore per lo stress ed è stato ricoverato con codice rosso a Careggi.

Pini Vittoria
Le forze di Polizia in Piazza

Sempre il Comune di Firenze ricorda che il primo agosto attivisti avevano fermato le operazioni dei boscaioli che prevedevano l’abbattimento dei sei pini, classificati in classe D a seguito di una perizia effettuata da un perito agronomo. Palazzo Vecchio al riguardo precisa che la ripiantumazione di sei nuovi pini, corrispondenti al numero delle piante tagliate oggi, avverrà in ottobre, periodo migliore per l’attecchimento.

Pini Vittoria
Cartelli e disegni sui Pini

Il capogruppo Pd Nicola Armentano e il presidente della commissione Ambiente e mobilità Leonardo Calistri spiegano che “i sei pini abbattuti questa mattina in piazza della Vittoria erano un pericolo per l’incolumità degli abitanti e di chi frequenta la piazza”. Il commento arriva in replica a Fdi e M5s. “Chi siede nei banchi dell’opposizionein consiglio comunale – prosegue la dichiarazione congiunta – e dice di avere a cuore la salute dei fiorentini dovrebbe saperlo e aiutare l’amministrazione comunale a comunicarlo, invece di cavalcare gli umori di un comitato facendo affermazioni false, strumentali e irresponsabili”.

In una nota congiunta Armentano e Calistri aggiungono che “la giunta e questa maggioranza, che hanno davvero a cuore la salute dei cittadini e la bellezza di Firenze, continueranno nell’opera intrapresa di messa in sicurezza di ogni parte della città dove si trovino alberature a rischio di caduta, e continueranno contemporaneamente ad incontrare i cittadini perché siano informati e possano condividere, anche avanzando i loro suggerimenti, i progetti di riqualificazione di strade e piazze – concludono -, come puntualmente avvenuto anche per piazza della Vittoria”.

avatar