Sul ponte all’Indiano in bici in stato confusionale

all'Indiano

Firenze, un 70enne viaggiava zigzagando al centro della carreggiata del Ponte all’Indiano intorno alle 16 di venerdì pomeriggio.

L’uomo è stato notato e messo in salvo da una pattuglia di motociclisti dell’autoreparto della Polizia municipale del Comune di Firenze, impegnati in alcuni controlli agli automobilisti nella area del ponte all’Indiano.

Il 70enne, risultato poi affetto da Alzheimer, è stato soccorso dagli agenti, grazie anche all’intervento del capopattuglia della Municipale, che proprio oggi sta svolgendo il suo ultimo giorno di servizio prima della pensione.

L’agente è infatti intervenuto per indirizzare il ciclista al margine della carreggiata. Una volta fermato, è stato subito chiaro agli agenti lo stato confusionale dell’uomo, che non ricordava né il proprio nome né dove fosse diretto.

Gli agenti sono riusciti a conquistare la fiducia dell’uomo, che ha consegnato al capopattuglia il cellulare consentendo così di risalire al numero della figlia. L’uomo è stato così riaccompagnato a casa

avatar