Terrorismo: Metrocittà Firenze ricorda sindaco Lando Conti

Lando Conti
Immagine di archivio

Minuto di silenzio nella seduta odierna del Consiglio metropolitano di Firenze, per Lando Conti, il sindaco ucciso 35 anni fa dalle Brigate Rosse in un agguato sulla via Faentina.

Oggi il Comune di Firenze ricorda la morte di Lando Conti, il sindaco ucciso 35 anni fa dalle Brigate Rosse in un agguato sulla via Faentina.
Tre le iniziative promosse da Palazzo Vecchio a cui parteciperà l’assessore alla cultura della Memoria Alessandro Martini: la deposizione della corona in viale Togliatti, luogo dell’attentato Br all’inteso della città,  la deposizione di una corona sulla tomba al cimitero di Trespiano; infine alle ore 15 verrà inaugurato un monumento alla sua memoria, nella piazza già a lui dedicata davanti al Palazzo della Giustizia, a Novoli.
Il monumento è realizzato dal ‘Comitato per la celebrazione del ventesimo anniversario della scomparsa di Lando Conti’.
“L’amministrazione comunale – ha detto Martini – e la città tutta, aderendo alla proposta di collocare un monumento alla memoria al centro della piazza intitolata al sindaco Lando Conti, intende contribuire a consolidare e crescere nel doveroso impegno di memoria e testimonianza verso un sindaco caduto sotto i colpi di fuoco del terrorismo. Lando Conti è una figura significativa nella storia della città: un amministratore onesto e capace, fiorentino esemplare a cui la violenza omicida ha impedito di portare avanti i propositi e i progetti nel suo impegno politico e amministrativo privando tutti noi, a partire dai suoi affetti più cari, della sua vicinanza e della sua personalità”.
0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments