Sindaco di Piombino, la protesta è trasversale a tutti partiti: “Il prossimo Governo dovrà verificare le circostanze”

Sindaco di Piombino

Questa mattina in un intervista radiofonica il sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, ha rilanciato il tema del rigassificatore. Il primo cittadino ha affermato di aver parlato del problema anche con Giorgia Meloni, leader del suo partito.

“Il prossimo Governo dovrà verificare le circostanze. Noi seguiamo attentamente il procedimento amministrativo, non è più una questione politica. Credo che ci sia consapevolezza del fatto che i territori non sono luoghi su cui imporre decisioni dall’alto. C’è da capire da parte di tutti l’importanza di quest’opera, e noi ne siamo consapevoli, ed è consapevole il mio partito di quanto è importante una protesta, a maggior ragione visto il fatto che questa protesta è totalmente trasversale e mette insieme tutte le forze politiche, penso che questo sia sintomatico”.

Ferrari ha poi spiegato che quella del Comune di Piombino “non è una battaglia ideologica, né politica, è solo un procedimento amministrativo in cui il Comune di Piombino sta vigilando con grande attenzione perché il sindaco ha una alta preoccupazione per la salute pubblica e l’incolumità dei propri cittadini. Giani – ha aggiunto Ferrari – è stato nominato commissario straordinario per l’opera e dovrà prendere una decisione”, ma “non è stato nominato per autorizzare l’opera, ma per valutare se quell’opera è applicabile a Piombino oppure no, ci auguriamo che sia una valutazione serena, che tenga conto della questione di salute”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments