Mer 8 Feb 2023
HomeToscanaCronacaSiena, scritte fasciste: in 200 a presidio Cgil. "Mai più fascismi"

Siena, scritte fasciste: in 200 a presidio Cgil. “Mai più fascismi”

Siena – Erano in 200 ed hanno esposto uno striscione con scritto ‘Mai più fascismi’, le persone che hanno preso parte oggi al presidio organizzato da Cgil senese all’indomani delle scritte fasciste e omofobe e contro il sindacato vergate con vernice nera all’interno dell’ufficio di una dipendente dell’Università di Siena.

Nella mattinata di ieri, nell’ateneo di Siena, sono state trovate scritte inneggianti al duce, Benito Mussolini, contro la Cgil e omofobe. Questa mattina, dalle 10 alle 12 il sindacato ha organizzato un presidio di protesta per sensibilizzare sulla vicenda. Questa mattina è stato intanto ripulito dalle scritte l’ufficio imbrattato e proseguono le indagini della digos per accertare l’autore, o gli autori del gesto.

“Vedere la nostra organizzazione e chi la rappresenta colpita per il ruolo che esercita e per l’orientamento sessuale è una cosa degna solo del fascismo, degli squadristi, di chi si maschera di notte” ha detto il segretario generale della Cgil di Siena Fabio Seggiani.

Seggiani ha poi evidenziato: “E’ l’ora di chiuderne le sedi e di metterli fuori legge, è quello che chiediamo. Fuori i fascisti e non la Cgil dall’università”. Presente al presidio il rettore dell’Università di Siena Francesco Frati, l’onorevole del Pd Susanna Cenni e l’assessore all’università della Regione Toscana Alessandra Nardini, oltre ai rappresentanti di Cisl Siena, Arci e associazioni studentesche di sinistra.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rock Contest 2022 | La Finale

DISCORSI E CRIMINI DI ODIO: A CHE PUNTO SIAMO IN ITALIA?

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.