Schmidt: presenze Uffizi oltre livello pre-Covid

Schmidt

Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi, a margine della presentazione del restauro della Sala di Bona a Palazzo Pitti, degli Arazzi Valois e di una donazione, ha parlato dei primi quattro mesi del 2022 e della rispettiva affluenza al museo.

Suoi primi mesi dell’anno in corso, Schmidt ha fatto notare che in termini di visitatori, “sono serviti a ricostruire i numeri per arrivare fino al livello pre-pandemico, e da luglio siamo leggermente al di là del 2019: abbiamo continuato così ad agosto e settembre, e a quanto vediamo adesso anche a ottobre siamo con la stessa forza in termini di presenze. Abbiamo visto che l’afflusso dei visitatori continua forte così come registriamo in tutto quest’anno”.

A poi aggiunto che questo “è un bene per tutta la città di Firenze e tutta la Toscana”

Campagna assunzioni beni culturali

Sempre Schimdt ha poi parlato della necessità di attuare una grande campagna di assunzioni dei beni culturali.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi ritiene che “chiunque sia il ministro o la ministra della Cultura, la prima priorità dovrà essere una grande campagna di assunzioni. Ho detto molte volte e l’ho ripetuto anche questa estate, che non solo per le Gallerie degli Uffizi ma ancora molto di più per tantissimi altri musei, per le biblioteche e gli archivi, la priorità assoluta sono le risorse umane. Siamo arrivati ad un punto, purtroppo, dove non eravamo mai arrivati”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments