Scandicci: conclusi i restauri della Madonna con bambino di Manfredino d’Alberto

giovani
Il Comune di Scandicci

Scandicci, concluso il restauro del dipinto Madonna con bambino di Manfredino d’Alberto, detto da Pistoia, vissuto nel XIII secolo. La tavola sarà ricollocata l’8 dicembre nella chiesa di Sant’Andrea a Mosciano.

La tavola della Madonna con bambino rappresenta un capolavoro della pittura toscana, “un forte dialogo stilistico tra la pittura di gusto Cimabuesco e Senese di fine 1200”, si legge nella presentazione.

La presentazione del dipinto dopo il restauro, come spiega una nota, è in programma l’8 dicembre alle 15.30 nella Chiesa di Sant’Andrea a Mosciano. Parteciperanno all’evento Anna Floridia della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio di Firenze, Prato e Pistoia, lo storico dell’arte Mario Cobuzzi, le restauratrici Serena Cappelli e Paola Mariotti, il parroco don Tomasz Korszun.

Nel pomeriggio poi si terrà il concerto degli allievi del corso di alto perfezionamento in violino della Scuola di musica di Scandicci. Il restauro è stato effettuato a seguito della partecipazione al bando Firenze Restaura, la cui iniziativa è stata promossa grazie al contributo della Fondazione Cr Firenze.

L’opera e il primo restauro

L’opera presenta la Vergine, seduta su un trono intarsiato, che con gesto tenero porge la mano verso il figlio che viene posto sul suo grembo alla ricerca di un contatto con la madre. Dietro le due figure ci sono due Angeli che sorreggono un drappo come a chiudere la scena stessa.

In un primo restauro, eseguito negli anni ’30 dal professor Piero Sanpaolesi, emersero diverse alterazioni: si notavano consistenti cadute di colore intorno ai polsi e alle teste delle due figure dovuto ai numerosi ex-voto, come collane e corone, che una volta si usava inchiodare sulle pitture.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments