Ven 3 Feb 2023
HomeToscanaCronacaSan Miniato (...

San Miniato (PI) revoca cittadinanza a Mussolini

Il provvedimento  di revoca è stato approvato a maggioranza con i voti favorevoli di Pd e altre liste civiche di centrosinistra. I tre consiglieri comunali della Lega hanno votato contro, mentre Forza Italia si è astenuta

Il Comune di San Miniato (Pisa) revoca la cittadinanza onoraria concessa a Benito Mussolini il 12 maggio 1924 (rpt 1924)dall’allora commissario prefettizio Giulio Jahn e poi ratificata dal consiglio comunale alcune settimane più tardi. Il provvedimento è stato approvato a maggioranza con i voti favorevoli di Pd e altre liste civiche di centrosinistra.

I tre consiglieri comunali della Lega hanno votato contro, mentre Forza Italia si è astenuta.

“Nessuno – osservano il sindaco dem Simone Giglioli e il consigliere delegato alla memoria, Michele Fiaschi – vuole cancellare un ventennio di storia italiana, come ci viene imputato, bensì pretendere e riconsegnare massimo rispetto e dignità all’onorificenza della cittadinanza onoraria del nostro Comune. Accostare il nome di Mussolini a Patrick Zaki o alla senatrice a vita Liliana Segre, testimoni e simboli della negazione dei più basilari diritti umani, ci sembra alquanto anacronistico. La scelta di revoca compiuta dal consiglio comunale non è solo un atto simbolico rivolto al nostro tragico passato, ma vuole essere un’affermazione presente e futura di ripudio dell’odio razziale e della guerra, ricalcando i valori antifascisti che sanciscono la nostra Costituzione e il nostro Statuto comunale”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rock Contest 2022 | La Finale

DISCORSI E CRIMINI DI ODIO: A CHE PUNTO SIAMO IN ITALIA?

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.