San Donnino diventerà polo gestione rifiuti elettrici ed elettronici (Raee)

San Donnino

Firenze, via libera della giunta comunale al progetto per l’impianto dei rifiuti di San Donnino che si avvia a una completa riprogettazione funzionale e riqualificazione strutturale.

Si partirà dall’abbattimento delle due ciminiere esistenti che caratterizzavano l’ex inceneritore di San Donnino, e e si procederà alla realizzazione di un nuovo polo di gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): pc, smartphone, tablet, stampanti, ma anche tv, lavatrici, frigoriferi e tutti i dispositivi che possono essere recuperati per ricavare materie prime sempre più preziose, con un risparmio ambientale sia in termini di riduzione delle estrazioni che di smaltimento.

Il progetto di recupero dell’intero sito, cosiddetto ‘revamping’, ha avuto il via libera della giunta Nardella su proposta dell’assessore all’urbanistica Cecilia Del Re e porterà inoltre, secondo i calcoli di Palazzo Vecchio, ad una riduzione del 70% del passaggio di mezzi leggeri per lo spostamento dei rifiuti e del 24% dei mezzi pesanti, con ulteriori benefici ambientali.

Dal trattamento di una tonnellata di schede elettroniche presenti nei dispositivi smaltiti, si legge in una nota di Palazzo Vecchio, è possibile ricavare 129 kg di rame, 43 kg di stagno, 15 kg di piombo, 0,35 kg di argento e 0,24 kg di oro. Il nuovo impianto di depurazione sarà da 40mila tonnellate all’anno per il trattamento dei percolati di discarica e acque prodotte nei siti Alia: sostituirà quello attuale da 36.500 tonnellate all’anno. La delibera dovrà passare dall’esame del Consiglio comunale.

“Dopo anni di abbandono arriva il recupero edilizio e funzionale di un sito che finalmente troverà nuova vita – ha detto l’assessore Del Re -. Un polo che andrà a ospitare uno dei primi impianti in Italia per il recupero dei Raee, ovvero dei rifiuti elettrici ed elettronici, che sempre più fanno parte della nostra quotidianità e hanno bisogno di una filiera di recupero e riciclo dei preziosi materiali di cui sono costituiti, come metalli e altre componenti pregiate”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments