Saldi in Toscana: primo giorno, partenza positiva per il commercio

saldi
Foto Controradio

“In Toscana mi segnalano una presenza di turisti stranieri più nutrita di quanto si potesse pensare alla vigilia dell’inizio dei saldi”, Paolo Mantovani, presidente Federmoda Confcommercio Toscana

Prima giornata di saldi in Toscana sostanzialmente positiva: questa la valutazione su cui concordano le associazioni del commercio, in rappresentanza dei piccoli negozi, e i grandi outlet e centri commerciali, che con la ripartenza degli eventi registrano anche una forte ripresa delle vendite per la nicchia degli abiti da cerimonia.

“Siamo partiti bene ma senza particolare enfasi – fa sapere Confesercenti – con un buon andamento nei centri urbani, e sulla costa per quanto riguarda l’abbigliamento più estivo, per il mare”. Paolo Mantovani, presidente Federmoda Confcommercio Toscana, rivela che “molti colleghi in tutta la Toscana mi segnalano una presenza di turisti stranieri più nutrita di quanto si potesse pensare alla vigilia. Mancano ancora gli ‘high spender’ di oltreoceano o dell’oriente, ma i nord europei stanno contribuendo almeno al 20% alle vendite”. Segnala “movimento un po’ in tutti i negozi” il Centro Commerciale ‘I Gigli’ di Campi Bisenzio (Firenze), il più grande della Toscana, che parla di “molte persone” accorse “in modo ordinato e con mascherina indossata”. Buona affluenza anche negli outlet:

“Le abitudini dei consumatori sono cambiate – sostiene Maria Chiara Bellomo, responsabile del Barberino Designer Outlet – l’applicazione dei protocolli anti-Covid ha portato a una maggiore concentrazione degli acquisti nei propri brand preferiti. Le categorie che stanno performando meglio sono quelle sport e leisure”. Al Valdichiana Village sono invece arrivati sia clienti dalle regioni limitrofe come Umbria, Lazio, Marche, Emilia Romagna, sia gruppi di turisti tedeschi, inglesi e francesi: “I numeri di fatturato – afferma Marco Cavallini, retail manager Valdichiana Village – allineano il nostro Village a quelli registrati negli anni pre-pandemia”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments