Saldi, Confesercenti Toscana prevede spesa media 150-170 euro

Saldi

Firenze, Confesercenti Toscana, in vista dell’avvio dei saldi il 2 luglio, stima una spesa media tra i 150 ed i 170 euro in Toscana, con i consumatori che dopo due anni di emergenza potranno muoversi liberamente nei negozi: un elemento che porterà molte più persone a scegliere di acquistare in luoghi fisici anziché online.

“Dopo il flop dei saldi di gennaio 2022, dove anche in Toscana si è registrato un trend negativo dato anche dalle restrizioni last minute a causa dell’aumento dei contagi da Covid, per i saldi estivi ci aspettiamo una buona partenza – sottolinea in una nota Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana – ma registriamo una forte preoccupazione da parte delle imprese per il loro proseguimento per l’effetto dell’aumento dell’inflazione e del caro bollette, oltre che delle tensioni internazionali”.

Secondo Confesercenti il settore moda sarà quello più preso d’assalto: il caldo anomalo che interessa anche la Toscana, sta favorendo un aumento delle vendite nel settore dell’abbigliamento già dal mese di maggio. “L’auspicio e le aspettative dei nostri commercianti è che anche per i saldi possa continuare il trend positivo – osserva Marco Rossi, presidente Fismo Toscana (Federazione italiana settore moda) -, che registriamo ormai da qualche mese, per le vendite del settore con buone percentuali di sell-out, probabilmente anche dovute al grande numero di eventi e cerimonie di questo periodo, ed anche alla voglia delle persone di potersi riappropriare delle piacevoli abitudini come lo shopping”.

Quanto alla data di avvio dei salsi Rossi sottolinea che “molti commercianti ritengono che sia opportuno spostare l’inizio dei saldi un po’ più avanti, intorno alla fine di luglio, altrimenti su certi prodotti si rischia di accorciare di molto la possibilità di vendita a prezzo intero, con un forte discapito per la necessaria marginalità. Su questo argomento il nostro direttivo sta operando per raggiungere una concertazione, possibilmente anche a livello nazionale”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments