Rossi: “Governo abbia più coraggio. Ma errore partire da blocco scuole”

Rossi

Firenze, l’ex presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in un post sulla sua pagina Facebook ha scritto: “I contagi stanno ancora crescendo e le decisioni finora assunte si rivelano già inadeguate. Non ha senso indugiare oltre, perché il rischio è di pagare un prezzo ancor più alto arrivando a quel ‘punto di non ritorno’ che imporrebbe un nuovo e indiscriminato lockdown”.

“Il governo, per tentare di fermare il contagio, dovrà farsi coraggio e adottare misure parziali di chiusura di attività, limitate nel tempo e alle aree più colpite – ha aggiunto Rossi – Ma cominciare dal blocco delle scuole è, a mio parere, un errore perché nelle scuole il virus circola molto limitatamente e perché ancora una volta si sceglie di penalizzare l’istruzione”.

“Non mi risulta che si faccia così in nessun paese dell’Unione europea – aggiunge Rossi -, anche laddove il contagio è assai più alto che in Italia. Sembra quasi che da noi l’istruzione interessi poco perché non ci sono interessi economici a difenderla”.

“Intanto – osserva ancora -, i mezzi di trasporto pubblico continuano ad essere affollati. La Cna, associazione nazionale degli artigiani, ha reso noto che il settore privato possiede almeno 50mila mezzi che sono fermi per il 90%. Mi chiedo cosa si aspetti a chiamarli al lavoro per trasportare in sicurezza i nostri ragazzi e i cittadini”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments