Mar 18 Giu 2024

HomeToscanaDirittiRinviato lo sfratto della moschea di Firenze. Nardella: "Ringrazio le forze dell’ordine...

Rinviato lo sfratto della moschea di Firenze. Nardella: “Ringrazio le forze dell’ordine e gli ufficiali giudiziari”

Firenze, è ufficiale, è stato rinviato a data da destinarsi lo sfratto esecutivo della moschea in Piazza dei Ciompi per la concomitanza con la preghiera del venerdì a cui stanno partecipando, a turno, centinaia di fedeli musulmani. .

La decisione di rinviare lo sfratto della moschea è stata presa dopo una mattinata di confronti tra l’ufficiale giudiziario, le forze dell’ordine, i legali della proprietà e la comunità islamica a Firenze con l’imam Izzedin Elzir.

“Si tratta di una scelta di buonsenso, continuiamo a cercare una sede alternativa”, ha detto l’imam Elzir. Poco prima lo stesso imam aveva spiegato alle varie parti, che “in assenza di un’alternativa a questa sede, è impossibile lasciare la comunità e pregare in strada”.

Lo sfratto era stato confermato inseguito alla richiesta dei proprietari dello stabile, la società Finvi investimenti industriali ed immobiliari, di riappropriarsi dell’immobile.

“Ringrazio le forze dell’ordine e gli ufficiali giudiziari per il comportamento esemplare all’insegna del rispetto della legge e dell’equilibrio nella valutazione della situazione relativa allo sfratto di questa mattina, evitando così eventuali gravi problemi di ordine pubblico. – ha commentato con un comunicato un comunicato il sindaco di Firenze Dario Nardella sul rinvio dello sfratto della moschea – Ora più che mai invito tutta la città, a partire dalle istituzioni, a contribuire all’individuazione di una soluzione duratura per il centro di preghiera della comunità mussulmana, in un clima di rispetto e armonia. Il Comune farà la sua parte in questa direzione con sempre maggiore impegno e in costante rapporto con la prefettura. Firenze è da sempre città del dialogo interreligioso e interculturale: nella nostra città non c’è spazio per chi vuole negare il diritto a pregare delle persone”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)