Sab 4 Feb 2023
HomeMondoRicercatori della 'Sant'Anna' trovano chiave delle piante per sopravvivere alle alluvioni

Ricercatori della ‘Sant’Anna’ trovano chiave delle piante per sopravvivere alle alluvioni

Ricercatori della 'Sant'Anna' trovano chiave delle piante per sopravvivere alle alluvioni
/

Pisa, ricercatori della ‘Sant’Anna’ trovano la chiave che permette alle piante di sopravvivere in situazioni di stress come le alluvioni.

La scoperta è di un gruppo di ricercatori italiani della Scuola Superiore Sant’Anna e del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) di Pisa, che ha pubblicato lo studio sulla rivista dell’Accademia nazionale americana delle scienze (Pnas).

In podcast l’intevista a Pierdomenico Perata professore Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

I ricercatori hanno infatti identificato nella proteina Tor, un sensore dell’energia presente sia nelle piante sia negli animali, che si attiva appunto solo se l’organismo ha un’adeguata riserva di energia e che aiuta a rispondere a situazioni critiche.

I risultati aprono la strada allo sviluppo di varietà di piante in grado di resistere alla pioggia eccessiva, un fenomeno sempre più diffuso che può compromettere i raccolti.

I ricercatori, coordinati da Pierdomenico Perata della Scuola Sant’Anna ed Elena Loreti dell’Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria del Cnr (Cnr-Ibba), hanno dimostrato che quando una pianta viene sommersa per eccesso di pioggia, la sua sopravvivenza è legata alla presenza di un livello di energia interna alla pianta sufficiente a mantenere in funzione la proteina Tor: questa, infatti, attiva il sensore dell’ossigeno, che modifica il metabolismo energetico e lo sviluppo di radici e altre strutture per consentire all’organismo di sopravvivere fino a che l’acqua non si ritira.

“Si tratta di risultati che consentono un significativo avanzamento delle nostre conoscenze sull’adattamento delle piante a condizioni di allagamento”, commentano Perata e Loreti. “I fenomeni alluvionali sono sempre più frequenti nel contesto dei cambiamenti climatici – aggiungono i due ricercatori – e possono compromettere i raccolti in vaste zone dell’Europa e del mondo. Lo sviluppo di varietà di piante coltivate in grado di resistere agli eventi di piovosità estrema è quindi cruciale per assicurare la sicurezza alimentare all’umanità intera”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rock Contest 2022 | La Finale

DISCORSI E CRIMINI DI ODIO: A CHE PUNTO SIAMO IN ITALIA?

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.