Radicali: a Sollicciano sovraffollamento al 150%

sollicciano

L’indice di sovraffollamento del carcere fiorentino di Sollicciano è del 151%, a fronte di una capienza regolamentare di 500 persone l’istituto conta 757 detenuti, di cui 657 uomini e 100 donne.

E’ quanto emerso, spiega una nota, da una visita a Sollicciano svolta ieri da una delegazione, coordinata dal partito Radicale, composta dagli attivisti di Progetto Firenze, Grazia Galli, Sandra Gesualdi, Massimo Lensi e Luca Maggiora (segretario della Camera penale di Firenze), e dai consiglieri comunali Donella Verdi e Tommaso Grassi del gruppo ‘Firenze riparte a sinistra’.
La delegazione ha visitato varie sezioni del reparto giudiziario maschile, il centro medico, le sezioni giudiziaria e penale nel reparto femminile, e la sezione Atsm (Articolazione per la tutela della salute mentale), aperta lo scorso 21 febbraio. Per la delegazione, “degli oltre 760 detenuti presenti solo 160 accedono al lavoro e per poche ore al giorno.
Nonostante sia stato stabilito un finanziamento fisso per gli anni 2017-19, quest’anno c’è stata una riduzione ulteriore del 10% dei fondi per la mercede”.
Nell’istituto, “permangono i problemi all’impianto di riscaldamento, con aree surriscaldate e altre gelide”, mentre “nella sesta sezione una buona parte delle lampade a neon nel corridoio sono rotte e di notte gli agenti possono contare solo sulla luce proveniente dall’esterno”. Inoltre, “è stata operata una disinfestazione approfondita, destinata a non durare per il perdurare del problema piccioni. Lo stato delle docce nelle sezioni maschili permane inaccettabile”.

avatar