Prezzo Latte: manifestazione a Grosseto in solidarietà con pastori Sardi

latte

‘Armati’ di bidoni di latte, hanno gettato il contenuto a terra protestando contro il prezzo del latte allo slogan ‘Mai più sotto un euro’. Tra due giorni, il 14 febbraio, è in programma un’altra manifestazione, sempre a Grosseto, questa volta nel centro storico.

Oltre 600 pastori e allevatori, provenienti da tutta Italia, non solo dalla Toscana, si sono presentati a Grosseto, in piazza Barsanti per solidarizzare con i colleghi sardi. ‘Armati’ di bidoni di latte, hanno gettato il contenuto a terra protestando contro il prezzo del latte allo slogan ‘Mai più sotto un euro’. Tra due giorni, il 14 febbraio, è in programma un’altra manifestazione, sempre a Grosseto, questa volta nel centro storico. La manifestazione è durata oltre un’ora e si è tenuta in una zona periferica di Grosseto, nel versante est della città, senza che ci fossero disagi per il traffico e per la popolazione.

Gli allevatori si sono convocati tramite i social network e anche col sostegno del comitato ‘L’unione fa la forza’, che ha base nel Senese. Gli allevatori che hanno protestato provenivano non solo dalla provincia di Grosseto ma anche da Viterbo, Umbria, Arezzo, Siena, Pisa. Parte di loro ha origini sarde.

A dare sostegno alla loro protesta anche imprenditori della filiera, fra cui produttori di mangimi per il bestiame ovino e caprino. Durante l’iniziativa ci sono stati interventi rilanciati coi megafoni in cui, in buona sostanza, si criticava il prezzo eccessivamente basso riconosciuto dall’industria trasformazione. “Ai pastori che questa mattina sono scesi in piazza a Grosseto dico chiaramente: sono con voi”, commenta Leonardo Marras, capogruppo del Pd in Regione Toscana.

“E non si tratta di un tentativo di conquistarmi il loro favore a parole, ma di una condivisione piena e concreta della loro battaglia – ha aggiunto -. Il mondo agricolo, e in particolare il comparto dell’allevamento e della produzione del latte, sono tra le realtà che conosco meglio, in virtù delle mie origini e delle mie esperienze; per questo ho sempre lavorato per supportare e aiutare un settore strategico dell’economia maremmana. Anche la Regione è impegnata in prima linea in questo senso: proprio domani, 13 febbraio, è in programma la firma del protocollo d’intesa per il rilancio del settore, a partire dal governo del prezzo del latte, annunciato pochi giorni fa dall’assessore Remaschi insieme allo stanziamento di ulteriori 2milioni di euro per finanziare azioni di rafforzamento della filiera”.

avatar