Prete accusato di violenza: no carcere, resta ai domiciliari

Il prete accusato di violenza sessuale aggravata su una bambina non andrà in carcere ma resterà ai domiciliari, a disporlo il giudice di Prato Francesco Pallini.

Niente carcere per il prete accusato di violenza sessuale aggravata su una bambina di 10 anni che resta agli arresti domiciliari.

Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari di Prato Francesco Pallini ha sciolto la riserva sulla misura cautelare da applicare a don Paolo Glaentzer, 70 anni, parroco in una chiesa del Fiorentino, arrestato lunedì scorso in flagranza.

Il magistrato ha respinto la richiesta della procura che chiedeva il carcere, accogliendo la tesi della difesa e disponendo i domiciliari.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments