Prato: proteste lavoratori, indagato sindacalista Sì Cobas

sì cobas

La procura della Repubblica di Prato ha aperto un fascicolo di indagine per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni nei confronti di Luca Toscano, coordinatore provinciale del sindacato ‘Sì Cobas’.

A carico di Luca Toscano, sindacalista di ‘Sì Cobas’, sono state presentate diverse denunce per fatti avvenuti durante le proteste di lavoratori, in gran parte pakistani, di fronte ad alcune aziende di Prato negli ultimi mesi, in particolari nei pressi della stamperia Rosso, delle tintorie Superlativa e Fada, e del Panificio Toscano.

Il sindacalista aveva sostenuto le proteste dei lavoratori sorte per motivi di vario tipo, dal mancato riconoscimento di diritti sindacali, alle condizioni dei luoghi di lavoro, al rispetto dei contratti collettivi nazionali di lavoro delle rispettive categorie. Inoltre, secondo quanto appreso, la stessa procura di Prato starebbe svolgendo accertamenti sull’operato delle forze dell’ordine che, durante le proteste, hanno sgomberato picchetti degli operai davanti agli ingressi delle ditte.

L’intervista di Raffaele Palumbo a Massimiliano Brezzo, segretario generale della Filctem Cgil di Prato e Pistoia, in merito alla vicenda che coinvolge Superlativa.

avatar