Ponte Vecchio: striscione a sostegno della rivoluzione in Rojava

Ponte Vecchio

“Giù le mani dalla rivoluzione”, questo è lo striscione comparso questa mattina da Ponte Vecchio a Firenze. Il gesto fa parte di una mobilitazione per la campagna ‘RiseUp4Rojava’ a sostegno della rivoluzione in Rojava, rende noto l’Iam. Intonato dagli studenti anche uno slogan contro Leonardo-Finmeccanica per chiedere lo stop alla vendita di armi alla Turchia da parte dell’azienda italiana.

L”Iniziativa antagonista metropolitana’ (Iam) in una nota scrive: “Mentre in consiglio comunale si approvano mozioni per intitolare una strada al partigiano Lorenzo Orsetti, caduto martire combattendo per difendere la rivoluzione in Rojava dagli attacchi di Turchia e Isis, sul nostro territorio continua indisturbata la produzione di armi Leonardo-Finmeccanica, di cui lo Stato italiano detiene il 30,2% delle azioni”.

A detta dell’Iam, l’azienda è tra le maggiori responsabili dell’attacco perpetuato dalla Turchia nei confronti della Confederazione democratica della Siria del nord e dell’est. Quest’ultima era infatti l’organizzazione per la quale combatteva proprio Orsetti. “La nostra risposta è la solidarietà con la rivoluzione confederale del Rojava – conclude la nota – e la lotta contro il fascismo turco e contro il sistema che ci opprime”.

avatar