Piaggio, miglior semestre da sempre, 45,2 milioni di utile

Piaggio

Milano, il miglior semestre da sempre per Piaggio che chiude il periodo con ricavi consolidati pari a 1.053,1 milioni (+16,8%), un ebitda di 152,2 milioni (+ 5,3%), un risultato operativo (Ebit) di 85,8 milioni (+ 6,7%) e un utile netto di 45,2 milioni di euro, il miglior risultato raggiunto nel periodo dal 2008, in progresso del 3,9 per cento.

“Continuiamo a monitorare, attraverso una attenta gestione dei costi, gli effetti causati dalla pandemia Covid, dalla pesante crisi tra Russia e Ucraina (senza impatti sul nostro bilancio) e dalla contingente difficoltà nell’approvvigionamento dei componenti elettronici. Nonostante ciò, Piaggio, grazie ad un portafoglio di marchi unici al mondo, proseguirà anche nella seconda parte del 2022 il suo percorso di crescita, confermando gli investimenti previsti in nuovi prodotti e nuovi stabilimenti, rafforzando inoltre il proprio impegno sulle tematiche ESG” commenta Roberto Colaninno, Presidente e AD del gruppo Piaggio. Il cda, si legge in una nota, ha deliberato un acconto sul dividendo ordinario 2022 di 8,5 centesimi di euro per azione (replicando quello dato sull’esercizio 2021).

Al 30 giugno il gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 320.600 veicoli (+11,7%). Le vendite di veicoli a due ruote nel primo semestre del 2022, sottolinea una nota, sono state particolarmente sostenute nell’area Asia Pacific (+27%), seguita dai mercati America (+26,3%) ed EMEA (+7%).

Il mercato indiano, a fronte di una flessione dei volumi del 7,4%, ha registrato un fatturato in crescita dell’11,2%. In Europa Piaggio ha confermato la leadership nel segmento degli scooter con una quota del 22,5%, e ha mantenuto un forte posizionamento sul mercato nordamericano degli scooter con una quota del 31%.

In Nord America il Gruppo è inoltre impegnato a consolidare la propria presenza anche sul segmento moto, attraverso i brand Aprilia e Moto Guzzi.

Il settore scooter ha visto un incremento a doppia cifra dei volumi di vendita a livello globale, spinti in particolar modo dal brand Vespa; nel settore moto (+40%) Moto Guzzi ha chiuso un primo semestre molto positivo, con volumi e fatturato in crescita a doppia cifra; nel settore dei veicoli commerciali ha venduto nel periodo 49.000 unità (+10,8%), consuntivando un fatturato netto pari a 177,3 milioni di euro (+26%). Sul conflitto Russia – Ucraina Piaggio ricorda che “segue con grande attenzione l’evoluzione della crisi, che ha iniziato a generare incrementi dei costi delle materie prime e delle energie e che potrebbe avere significative ripercussioni sull’economia mondiale anche a seguito delle sanzioni già entrate in vigore o ancora in via di definizione”.

L’estrema diversificazione geografica delle vendite e degli acquisti fa però sì che l’esposizione nell’area del conflitto sia sostanzialmente nulla. Per quanto riguarda gli effetti indiretti del conflitto, il gruppo è stato interessato dall’incremento del costo delle energie, prevalentemente negli stabilimenti europei e delle materie prime, parzialmente mitigato dagli accordi stipulati con i fornitori.

Nel complesso per l’anno Piaggio conferma gli obiettivi di crescita e gli investimenti previsti in nuovi prodotti e nuovi stabilimenti e rafforzando il proprio impegno sulle tematiche ESG.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments