Omicidio a Firenze durante una lite, in carcere presunto omicida

L'indagine è stata coordinata dalla procura di Siena
immagine di archivio

Omicidio nella notte a Firenze. Vittima un uomo di 33 anni, kosovaro, residente in città, colpito da più coltellate a seguito di una lite per futili motivi iniziata poco prima delle 3 in un pub di via Faenza e proseguita per strada nella vicina via Sant’Antonino.

È stato sottoposto a fermo con l’accusa di omicidio volontario, su decreto firmato dal pm Beatrice Giunti al termine dell’interrogatorio, il 39enne tunisino bloccato dai carabinieri per aver accoltellato a morte un 33enne del Kosovo. Il tunisino è stato portato in carcere.
Secondo quanto ricostruito, il kosovaro si sarebbe presentato intorno alle 2 in in pub di via Faenza, in evidente stato di alterazione dovuto probabilmente all’abuso di alcol. A questo punto sarebbe scattata la lite col tunisino, probababilmente per futili motivi. I due sarebbero stati separati da amici e camerieri e sarebbe poi tornato al pub ricominciando la lite col 33enne fino a ucciderlo fuori.
avatar