Nuova pista Peretola, Nardella: “Sono fiducioso nel dialogo aperto e paritario”

Aerei: sciopero
Foto Controradio

Peretola (Firenze) – “Situazione dell’aeroporto divisa in due parti: l’aerostazione che sarà realizzata in tempi più rapidi e la pista”, ha detto Nardella. Per Fossi, “non abbiamo opposizione pregiudiziale. Bene dialogo”.

Tiene banco in questi giorni il dibattito sulla nuova pista dell’Aeroporto di Peretola (Firenze). In seguito al via libera di Enac al nuovo progetto, con una pista che sarebbe lunga 2.200 metri e obliqua, non si sono placate le polemiche degli oppositori. Fra tutti il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi che non ha voluto commentare il Sì di Enac, ma ha sottolineato la sua contrarietà allo sviluppo del Vespucci e l’attesa di vedere le nuove carte.

Oggi sulla questione si è espresso anche il primo cittadino di Firenze, Dario Nardella che ha auspicato un confronto fra tutti i sindaci della Piana. “Sull’aeroporto esprimo un giudizio positivo sul fatto che Enac abbia dato il via libera al nuovo progetto – ha esordito Nardella -, credo che a questo punto il prossimo passaggio debba essere il confronto diretto tra tutti i sindaci coinvolti e il presidente della Regione Giani in modo da vedere approfonditamente le carte del progetto di cui abbiamo preso una visione preliminare. Io sono fiducioso del nuovo metodo che stiamo mettendo in campo, basato sul riconoscimento paritario di tutti gli attori istituzionali, sul pieno coinvolgimento di tutti i sindaci. Quello che mi sento di chiedere ai sindaci è che non ci siano pregiudizi nel vedere le carte”.

“Noi sindaci siamo abituati a fare le cose velocemente, non sono preoccupato – ha aggiunto Nardella sulla nuova pista di Peretola -. La situazione dell’aeroporto è divisa in due parti: una riguarda l’aerostazione e sarà realizzata in tempi più rapidi. L’aerostazione è tutta sul territorio comunale di Firenze e riguardo alle prime schede che ci sono state mostrate non vedo particolari problemi per l’ampliamento e la riqualificazione. La seconda parte riguarda invece la pista. La società sta lavorando sul masterplan diviso in due ma ha già consegnato a Enac la prima fase progettuale. La versione definitiva del progetto emergerà dopo il confronto con i sindaci e, suppongo, dopo il confronto con comunità, stakeholder e cittadini”.

“Noi non abbiamo mai avuto una opposizione pregiudiziale: qualora, come sembra, emergano elementi di novità questi andranno approfonditi e valutati. Ci sarà un confronto, chiediamo che sia aperto e paritario. Mi pare che siamo su questa linea”. Così il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments