No TAV: buon Natale di fango ai Fiorentini

Il Comitato No Tunnel TAV: ancora una volta proclami trionfali che preludono all’avvio dei lavori per i tunnel del Passante TAV, opera inutile, pericolosa e che creerà più problemi di quelli che risolve”

“E’ vero che il ministero ha dato il via libera al piano delle terre di scavo ma ci sono delle sarà dunque opportuno aspettare di leggere il testo dopo che il Ministro avrà firmato il documento per capire che tipo di prescrizioni si prevedono”: lo scrive in un comunicato il comitato NoTunnel TAV Firenze.
“Per realizzare questa disgraziatissima opera si è dovuto ricorrere a ripetute modifiche delle normative sulle terre di scavo deregolamentando un settore dove gli abusi erano già frequentissimi” dice il comitato. Che aggiunge “Le dichiarazioni del sindaco Dario Nardella suonano davvero surreali: dopo le dichiarazioni dell’estate 2016 in cui disse chiaramente che questa mega opera è totalmente inutile è stato costretto a rimangiarsi tutto e rallegrarsi”.

Insomma, per i No TAV “l’unica cosa che sembra stare a cuore a politica e mondo imprenditoriale è che i motori delle ruspe e delle betoniere non si spengano”.
Ma soprattutto “ci si dimenticano tutte le anomalie presenti e ampiamente documentate dai tecnici del Comitato, tutte denunciate a Regione, ex Provincia, Comune, Osservatorio Ambientale e che MAI hanno ricevuto risposta:sottostima delle subsidenze (cedimenti del terreno) a seguito degli scavi con possibili gravissimi danni al patrimonio edilizio e monumentale, ulteriori impatti sulla falda dopo quelli provocati e non risolti a Campo Marte, ai Macelli, alle Tre Pietre, errori progettuali che non hanno previsto danni molto maggiori dove le gallerie sono in curva, utilizzo di una sola fresa invece di due in parallelo; questo provocherà, nel secondo scavo, cedimenti e danni superiori del 50%”

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments