‘No Gas’, un migliaio, secondo la questura, in piazza a Piombino per dire no a rigassificatore

No Gas

Piombino, circa un migliaio di persone, secondo la questura di Livorno, hanno preso parte, sabato sera, ad una manifestazione, per dire ‘No Gas’: no alla ‘nave rigassificatore’ che il governo ha deciso di installare nel porto della città della Toscana.

Il corteo ‘No Gas’ è partito alle 21:00 dal centro giovani di Piombino, e attraversando le vie del centro, è arrivato in piazza Bovio. Alla manifestazione hanno preso parte, oltre ad associazioni ambientaliste e comitati cittadini contro il rigassificatore, anche rappresentati dei comitati di Ravenna, Portovesme, Ostuni e Agusta.

“Questa sera durante la manifestazione – spiegano dal Comitato per il no al rigassificatore di Piombino – interverranno anche i comitati delle località citate per mostrare il loro supporto. Gli interventi sono reciproci, perché in queste città oggi come a Piombino si manifesta contro rigassificatori e depositi Gnl”.

Alla manifestazione ha partecipato anche, ‘a titolo personale’, il segretario Pd Andrea Baldassarri: “Stasera sarò, a titolo personale, alla manifestazione contro il rigassificatore – ha postato Baldassarri sulla sua pagina Facebook poche ore prima la manifestazione – anche se non ne condivido completamente la piattaforma. Credo, anzi, che sia sbagliato alzare il tiro ponendo una questione di carattere generale contro i rigassificatori e i depositi di GNL in genere, cosa che rischia di ridurre, invece che di ampliare, il consenso intorno alla protesta. Io sono contrario a rigassificatore nel porto di Piombino, per i motivi ormai noti e che non sto a ripetere”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments