Nardella: “treni a idrogeno sulla Faentina in PNRR”

idrogeno
rpt
Nardella: "treni a idrogeno sulla Faentina in PNRR"
/

Lo ha detto il sindaco della Città metropolitana di Firenze Dario Nardella, a margine della seduta del Consiglio metropolitano, oggi convocato su un treno storico che ha viaggiato tra Firenze e Marradi, nel Mugello. Prevista “la realizzazione nell’area fiorentina di una stazione di stoccaggio ed erogazione dell’idrogeno”

Il futuro della Faentina potrebbe essere ad idrogeno. e i soldi potrebbero venire proprio dal PNRR.  Questo almeno nelle intenzioni del sindaco della città Metropolitana di Firenze, Dario Nardella. “Sulla linea ferroviaria della Faentina abbiamo promosso un progetto per un treno a idrogeno che è stato sposato dalla Regione Toscana e dall’Emilia-Romagna e che è stato poi fatto proprio da Rfi. È il progetto preliminare per realizzare una mobilità ferroviaria ad idrogeno sulla Faentina. Potrebbe essere una delle prime in assoluto linee con treni alimentati a idrogeno in Italia. Il progetto, in linea con i criteri di finanziamento del Pnrr, riguarderebbe la realizzazione nell’area fiorentina di una stazione di stoccaggio ed erogazione dell’idrogeno per caricare i treni che inizialmente verrebbero proprio utilizzati su questa linea” ha detto Nardella, a margine della seduta del Consiglio metropolitano, oggi convocato su un treno storico che ha viaggiato tra Firenze e Marradi, nel Mugello.

“Il vantaggio è duplice – ha aggiunto -. Possiamo bypassare direttamente il problema dell’elettrificazione della Faentina che è molto complessa e costosa proprio per le caratteristiche della linea. Dall’altro lato c’è il vantaggio del grande abbattimento dell’inquinamento. Usare treni a diesel oggi significa alimentare i problemi dell’inquinamento, mentre l’idrogeno garantisce almeno il 50% in meno di inquinamento, soprattutto l’idrogeno verde, prodotto con fonti energetiche alternative“.

“Per questo -ha aggiunto il sindaco-  il progetto che stiamo presentando con Rfi e con le Regioni al Governo è in linea con i criteri di finanziamento del Pnrr, mi auguro che il Governo possa dare una risposta in tempi rapidi”. Nardella ha annunciato anche di voler chiedere “un incontro a Regione e Trenitalia, con una delegazione della Città metropolitana e dei sindaci del Mugello, per mettere a punto eventuali soluzioni per potenziare il servizio ferroviario su questo asse”.

NELL’AUDIO L’INTERVISTA CON IL SINDACO DARIO NARDELLA

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments