Nardella: positivo il bilancio delle ordinanze ‘Piazze Vivibili’

Piazze Vivibili

🔈Firenze, “Un risultato positivo, testimoniato dal gradimento espresso da cittadini e commercianti, tanto che a marzo potrebbe arrivare il bis”, è quanto ha dichiarato il sindaco Dario Nardella stamani facendo il bilancio degli esiti dell’ordinanza ‘Piazze Vivibili’ e di quella relativa a via dei Neri insieme all’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi e il comandante Alessandro Casale.

L’ordinanza ‘Piazze Vivibili’, firmata a fine luglio, aveva l’obiettivo di allontanare da una serie di piazze e giardini, individuate sulla base del monitoraggio della Polizia Municipale e delle segnalazioni dei cittadini, quelle persone che con i loro comportamenti molesti finivano per allontanare le famiglie e i fruitori degli spazi pubblici.

L’ordinanza di via dei Neri, firmata all’inizio di settembre, mirava alla tutela della vivibilità e del decoro di via dei Neri e della zona limitrofa, in particolar modo vietando di consumare alimenti soffermandosi sui marciapiedi e in carreggiata.

“Siamo molto contenti del lavoro che la Polizia Municipale ha svolto dall’estate scorsa fino a pochi giorni fa nell’applicazione dell’ordinanza ‘piazze vivibili’ e di quella di via dei Neri – ha sottolineato il sindaco Nardella –  Questa soddisfazione l’abbiamo registrata anche tra i cittadini e i commercianti. I nostri agenti sono stati presenti sul territorio con un lavoro di presidio e prevenzione. L’ordinanza per via dei Neri non aveva solo la finalità repressiva di sanzionare, aveva soprattutto quella di prevenire i comportamenti più volte segnalati e garantire un controllo del territorio maggiore. Così è stato e i risultati si sono visti. Abbiamo ricevuto le congratulazioni di residenti e commercianti e anche la richiesta di andare avanti”.

“Con l’ordinanza ‘piazze vivibili’ – ha continuato il sindaco – abbiamo consentito ai cittadini di vivere con maggior tranquillità le piazze e i giardini interessati, andando a colpire i fenomeni del bivacco, del possesso di alcolici e degli assembramenti collegati a questo tipo di fenomeno. Siamo soddisfatti dell’esito di queste delle ordinanze e non escludiamo di firmarne analoghe a partire da marzo prossimo quando tornerà la bella stagione e, probabilmente, si ripresenteranno situazioni simili a quelle dello scorso anno”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Dario Nardella e Federico Gianassi:

avatar