Manifestazione non autorizzata a Firenze: alcuni fermati dopo lanci di bottiglie, cariche e lacrimogeni

Foto Controradio

Circa seicento i manifestanti che dalle 21 hanno preso parte alla manifestazione non autorizzata organizzata nei giorni scorsi sui social network e rilanciata attraverso le chat da sigle non meglio identificate. Ci sono alcuni fermati tra i giovani che hanno preso parte alla manifestazione. Lo si apprende da fonti della questura.

Scontri tra manifestanti e polizia nel centro di Firenze questa sera. Via Calzaioli, tra piazza Duomo e piazza della Signoria, è il teatro dei tafferugli tra le forze dell’ordine, in assetto antisommossa, e i manifestanti che hanno tentato di raggiungere piazza della Signoria. Dopo una prima carica di alleggerimento, le forze dell’ordine, fatte bersaglio del lancio di bottiglie di vetro, di fumogeni ed anche di una bomba carta, hanno disperso nuovamente, con una seconda e una terza carica, i manifestanti, molti dei quali rifugiatisi nelle vie laterali.

Si sono dati appuntamento tra via Calzaiuoli e piazza della Signoria, e al grido di “liberta’, liberta’” si sono mossi verso piazza Duomo dove alcuni ragazzi hanno acceso dei fumogeni davanti alla cattedrale di Santa Maria del Fiore.

Alle 22 circa i manifestanti sono tornati in piazza della Signoria, davanti a Palazzo Vecchio, e alcuni hanno lanciato all’indirizzo di polizia e giornalisti bottiglie di vetro, caschi, pietre. Gli agenti hanno caricato i manifestanti. Le forze dell’ordine sono schierate in massa in assetto anti sommossa. Momenti di tensione si sono registrati anche poco prima dell’inizio del corteo tra Santa Maria Novella e la Stazione con una carica di alleggerimento da parte della polizia.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments