“Lo spettatore digitale”: quinta edizione del Festival dello Spettatore ad Arezzo

Il festival ideato e promosso dalla Rete Teatrale Aretina organizzato con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Toscana e del Comune di Arezzo, avrà luogo venerdì 23 ottobre.

L’emergenza sanitaria legata alla pandemia ha portato gli artisti e le artiste a sperimentare una fusione di linguaggi e di mezzi per dare vita a spettacoli fruibili in forma digitale. In osservanza al nuovo DPCM  gli incontri potranno essere seguiti dal pubblico in diretta streaming sulla pagina Facebook della Rete Teatrale Aretina.

Alle ore 14,30 presso il Teatro Pietro Aretino, inizia la giornata di studi “Lo spettatore digitale”, con la presentazione di Sonar, la piattaforma per il teatro digitale creata da Straligut Teatro.

Fra gli invitati Laura Gemini, docente di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi all’Università di Urbino, Michele Trimarchi, docente di Economia della Cultura all’Università di Bologna, gli artisti digitali Federica Patti e Francesco Marcantoni.

La giornata proseguirà con la prima nazionale dello spettacolo di teatro danza per ragazzi e ragazze al Teatro Petrarca alle ore 18.

Alle ore 20 (partenza dal parcheggio Rossellino) il pullman dello spettatore porterà il pubblico al Teatro Verdi di Monte San Savino per assistere allo spettacolo “Segnale d’allarme – La mia battaglia”, scritto, diretto e interpretato da Elio Germano.
E’ possibile consultare il programma nel sito

 

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments