Livorno: Cgil e Anpi appello contro destra al ballottaggio

Livorno

Sbarrare la strada a una destra pericolosa, reazionaria e illiberale, “è un dovere etico e politico”.

E’ l’appello agli elettori e ai militanti di forze politiche, movimenti, liste civiche, “e a quanti si riconoscono nei valori dell’antifascismo, dell’antirazzismo e nei principi fondativi della nostra Carta Costituzionale a votare e far votare, in occasione dei ballottaggi del 9 giugno, le candidate sindaco e i candidati sindaco della provincia di Livorno che da sempre si riconoscono in questi principi”. A lanciarlo sono Anpi, Anppia, Arci e Cgil della provincia di Livorno. In una nota le associazioni e il sindacato ricordano le difficoltà spesso registrate anche con giunte di sinistra, e per questo, spiegano “ai sindaci eletti chiederemo che si apra una nuova stagione di confronto e partecipazione dei cittadini, vigileremo perchè le scelte che si vengono a compiere nelle amministrazioni trovino il più ampio coinvolgimento delle comunità locali”. Ma il 9 giugno, quando oltre che a Livorno si voterà per il ballottaggio a Piombino, Cecina, Rosignano Marittimo e Collesalvetti, la scelta non può essere che per i candidati, concludono, che si oppongono alla destra.

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Andrea Recent comment authors
nuovi vecchi i più votati
Andrea
Ospite
Andrea

Sono iscritto all’ANPI da quando è rinata, e ho partecipato a TUTTE le battaglie contro i fascismi e i referendum. Ma che l’ANPI indichi quale candidato votare per me è cosa di estrema gravità che segnalerò ai dirigenti nazionali. L’anpi può e deve fare appelli all’antifascismo, deve difendere la costituzione, ma indicare quale sia il candidato da votare, in libere elezioni in un paese democratico, per me è inaccettabile,