Gio 9 Feb 2023
HomeToscanaLeopolda 11 diventa 'Radio' e sarà… 'Contro Corrente'

Leopolda 11 diventa ‘Radio’ e sarà… ‘Contro Corrente’

Firenze, nell’ultima sua newsletter, Matteo Renzi presenta il nuovo logo della prossima ‘Leopolda 11’, e la prima novità, che annuncia il leader di Italia Viva, è quella che in questa edizione, la manifestazione si trasformerà, udite… udite, in una Radio.

“Questo che vedete è il logo della Leopolda 11 – si legge nella newsletter di Renzi – Si parte venerdì sera, 19 novembre, si finisce domenica all’ora di pranzo, 21 novembre. Quest’anno la Stazione Leopolda sarà innanzitutto una stazione radio”.

Altro curioso dettaglio, che ha attirato la mia attenzione, è che in cima alla newsletter compare il banner, “Matteo Renzi, Controcorrente”, che poi è il titolo di un libro di Renzi, mmm… una Radio… Contro Corrente, il tutto suona molto familiare, e mi viene in mente uno degli spot storici più belli di Controradio: “Contro tutti, contro niente… sempre controcorrente!”.

Per di più se andiamo a paragonare il font della scritta Controcorrente e quello dello stesso nome “Matteo Renzi”, con il font del logo Rock Contest di Controradio: scopriamo che sono praticamente identici.

Che cosa vuol dire tutto ciò?… non lo so, probabilmente niente, o forse che qualcuno nello staff della comunicazione, o addirittura lo stesso Renzi conosca bene Controradio, ed abbia usato, parole e grafiche a lui note coscientemente o suggerite dal subconscio?

Ma mi fermo qui, non voglio continuare nel campo minato delle speculazioni, questo sarebbe un buon argomento per il ‘Blurb’. Ah! “By the way”, lunedì 8 novembre riparte il ‘Blurb’, “I’ll see you there”!

Buona giornata! E buona fortuna!

Gimmy Tranquillo

Gimmy Tranquillo
Gimmy Tranquillo
Gimmy Tranquillo è un architetto italiano/californiano nonché un giornalista della redazione dell'emittente radiofonica e testata giornalistica, Controradio Firenze. Gimmy Tranquillo si è laureato in Italia alla 'Università degli studi di Firenze', ed ha svolto il suo lavoro di architetto prevalentemente a Los Angeles dove ha abitato per venti anni. Alcuni dei suoi progetti residenziali costrutti sulle Hollywood Hills sono stati pubblicati ed i suoi numerosi coinvolgimenti nello sviluppo di progetti ad uso commerciale nella città di Santa Monica in California, gli hanno valso il riconoscimento e rispetto dei colleghi nel campo dell'architettura. Tornato in Italia e dopo un paio di anni di praticantato, Gimmy Tranquillo veniva accolto per i suoi meriti, nell'Ordine dei Giornalisti della Toscana, guadagnandosi in breve tempo il rispetto dei giornalisti di Firenze e dei colleghi di Controradio.

1 commento

guest
1 Comment
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Marco
Marco
1 anno fa

Ma del Barone REnzi e dei suoi raggiri non parlate mai??? Visto che organizzate cene per San Mimmo Lucano qualcosa di sinistra da voi me lo aspettavo.

Rock Contest 2022 | La Finale

DISCORSI E CRIMINI DI ODIO: A CHE PUNTO SIAMO IN ITALIA?

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.