Lavoro: vertenza azienda Texprint Prato, 27 indagati

sciopero Texprint Prato

Procura notifica avvisi di chiusura indagini sui disordini relativi alle proteste sull’azienda Texprint a Prato

La procura di Prato ha emesso 27 avvisi di conclusione delle indagini preliminari a carico di altrettante persone riconducibili al sindacato Si Cobas che da quattro mesi attua una ferma vertenza sindacale nei confronti dell’azienda tessile TexPrint. I provvedimenti sono in fase di notifica.

La procura ipotizza a carico degli indagati, a vario titolo, i reati di violenza privata aggravata in concorso, danneggiamento, percosse, lesioni personali aggravate dall’aver commesso il fatto con più persone. I reati sarebbero stati commessi durante le azioni delle forze di sicurezza per “il disimpegno del presidio allestito all’esterno della ditta interessata alla vertenza”, in particolare con impedimento di ingresso e uscita dall’azienda dei mezzi di trasporto con materie prime e merci.

Dal 18 gennaio gli operai della Texprint di Prato sono in sciopero. Dall’11 febbraio sono in presidio permanente, notte e giorno, davanti ai cancelli della fabbrica. “Dalle loro voci abbiamo ascoltato la denuncia di condizioni intollerabili di sfruttamento: turni di dodici ore al giorno per sette giorni la settimana, paghe misere, negazione di tutti i più elementari diritti. Abbiamo visto sui loro corpi i segni degli incidenti causati da un lavoro svolto senza riposi, con turni massacranti, senza sicurezza”, come dichiara il sindacato Si Cobas che sta portando avanti lo sciopero da oltre 120 giorni.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments