Nuovo incendio a Levane (Ar), azienda Lem in fiamme

INCENDIO

Un incendio si è sviluppato in un’azienda a Levane (Arezzo), vicino ai fabbricati industriali completamente distrutti dal rogo il 2 aprile scorso.

Operazioni di spegnimento molto difficili a Levane nel comune di Bucine (Arezzo) dell’incendio che ha distrutto il capannone della Lem, azienda specializzata in finiture metalliche. Il rogo, scoppiato nella tarda serata di ieri quando nell’azienda non c’era nessuno, ha provocato danni ingenti. Nessuno è rimasto ferito.

Sul posto vigili del fuoco da Arezzo e Firenze che stanno ancora lavorando per bonificare l’area, già colpita il 2 aprile scorso fa da un altro incendio che ha devastato lo stabilimento Valentino shoes.

Le operazioni di spegnimento si sono rivelate pericolose per la presenza nel capannone di prodotti utilizzati per la lavorazione galvanica. Il fuoco ha aggredito sia la parte interna che quella esterna del fabbricato.

Sul posto sono accorsi il responsabile dell’azienda, diversi dipendenti e il sindaco di Bucine Nicola Benini che ha spiegato: “Questo incendio non è una conseguenza di quello che ha distrutto giorni fa l’azienda Valentino. Sono senza parole”. Sul posto anche i carabinieri che insieme ai vigili del fuoco dovranno far chiaro sull’accaduto. L’incendio presenta molte analogie con quello dello stabilimento bruciato giovedì scorso e per il quale sono in corso indagini definite dagli investigatori molto complicate.

Una settimana fa andò distrutta  gran parte dello stabilimento “Valentino”, compreso il reparto produttivo. Le operazioni di spegnimento avevano  visto impegnati anche venerdì scorso, uomini del comando di Arezzo e dei distaccamenti di Montevarchi, Cortona, Bibbiena e Pratovecchio. In supporto al personale dei vigili del fuoco di Arezzo anche uomini e mezzi provenienti dal Comando di Firenze e dai distaccamenti di Figline Valdarno e Firenze Ovest.

Le fiamme, sviluppatesi poco dopo la mezzanotte nel capannone, per cause ancora da accertare da parte dei vigili del fuoco e dei carabinieri di San Giovanni Valdarno, hanno distrutto l’azienda e il materiale in pelle, nonché i macchinari contenuti all’interno. Data l’ora, non c’erano dipendenti all’interno della struttura, e nessuna persona è rimasta coinvolta. L’incendio ha attaccato anche tre fabbriche vicine ma è stato bloccato da 15 squadre dei vigili del fuoco, prima che le fiamme interessassero una ditta con forni per la galvanica. Sul posto per tutto il giorno i vigili del fuoco per bonificare la zona che è stata
posta sotto sequestro.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments