In piazza oggi a Roma: Priorità alla Scuola Toscana partecipa alla manifestazione

Per chiedere una scuola che garantisca sicurezza, presenza e continuità, nella quale la Didattica a Distanza sia esclusivamente uno strumento emergenziale, oggi a Roma da 30 città italiane studenti, studentesse, docenti, educatori, educatrici e genitori.

Alla manifestazione, indetta dal Comitato Priorità alla Scuola, nato spontaneamente da genitori, docenti e studenti nei mesi di lockdown, hanno aderito le più importanti sigle sindacali CISL, Cobas, FLC CGIL, Gilda, Snals e Uil. Per chiedere che il diritto allo studio sia garantito a tutti, bambini e ragazzi in ugual misura, dall’asilo all’università, alle ore 15.30, in piazza del Popolo, sul palco si alterneranno molti interventi e ci sarà anche la musica dal vivo della storica band ”Assalti Frontali” e della cantautrice olandese Merel Van Dijk. Durante la manifestazione sarà garantita la massima sicurezza: la piazza sarà transennata, ci saranno quattro ingressi (due dalla parte di piazzale Flaminio e due da via del Corso).

Si entrerà uno/a per volta dopo essere passati/e al termo-scanner per rilevare la temperatura e indossando la mascherina. Giungeranno a Roma le delegazioni di cittadini e cittadine aderenti ai Comitati locali di Priorità alla Scuola, provenienti da 30 città italiane: Arezzo, Bologna, Catania, Chieti, Faenza, Firenze, Genova, Imola, Livorno, Lucca, Mantova, Massa Carrara, Milano, Modena, Padova, Palermo, Perugia, Pescara, Pisa, Pistoia, Pontedera, Prato, Ravenna, Reggio Emilia, Salerno, Siracusa, Terni, Torino, Verona, Vicenza.

Dalla Toscana partiti in 150 su tre pullman ed una cinquantina in treno. Filippo Benfante di Priorità alla scuola Firenze intervistato da Chiara Brilli al momento della partenza.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments