Dom 21 Lug 2024

HomeToscanaCulturaIl Museo Galilei è "un grande hub di nuove idee"

Il Museo Galilei è “un grande hub di nuove idee”

“Il museo Galilei di Firenze mostra che non è più solo una vetrina di quello che siamo stati, ma un hub di nuove idee, conoscenza e creatività”, ha affermato il ministro dell’Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, in occasione del nuovo allestimento della struttura

“Il nuovo allestimento del museo Galileo di Firenze è una cosa in cui il Ministero ha creduto tantissimo, la combinazione tra arte e scienza, storia e innovazione”, ha affermato la Bernini.

E ha aggiunto: “Questo museo mostra che non è più solo una vetrina di quello che siamo stati ma è soprattutto un grande hub di nuove idee, conoscenza, creatività e soprattutto interazione, che è forse la cosa che attira di più verso la cultura e la conoscenza”. Rispondendo alle domande dei giornalisti sul replicare il modello del museo Galileo in altre parti d’Italia, il ministro ha detto che “per quanto ci riguarda è un ottimo progetto, e non un progetto pilota, perché ha una sua tradizione.

Il progetto ha proposto, secondo la Bernini, “un nuovo modo di public engagement, di interfacciarsi, cioè, con i suoi utenti. Ha perso la connotazione di un museo vecchia maniera, diventato più una sorta di ente pubblico di ricerca”.

Per Roberto Ferrari, direttore esecutivo del Museo Galileo, “riusciamo finalmente ad aprire spazi che erano stati interdetti al pubblico proprio all’inizio della pandemia e quindi siamo particolarmente felici di poterli riaprire rinnovati secondo un approccio nuovo che cerca di avvicinare il pubblico non solo alla collezione ma ai progetti di ricerca che il museo porta avanti anche in ambiente digitale”.

Presente all’inaugurazione anche il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ha sottolineato come “il Museo Galileo diventi sempre più accessibile e fruibile al pubblico con questi nuovi spazi.

Stiamo parlando di una realtà d’eccellenza nel panorama dei musei scientifici italiani, ha continuato Nardella, “un esempio virtuoso di come sia possibile coniugare ricerca, divulgazione, attenzione all’inclusione e innovazione”.

“Firenze ha un ruolo fondamentale nella storia della scienza e il lavoro costante del museo Galileo lo ricorda. È importante che sia sempre al centro dell’attenzione e degli investimenti e siamo davvero soddisfatti che oggi si arricchisca di queste novità”, ha concluso il sindaco fiorentino.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)