Grosseto rossa insieme altri 6 comuni provincia

Grosseto

Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco del capoluogo maremmano, ha annunciato sulla sua pagina Facebook, che da lunedì 22 marzo, entrano in zona rossa Grosseto e altri comuni della provincia grossetana: Scarlino (che è già zona rossa), Castel del Piano, Seggiano, Roccastrada, Follonica e Arcidosso, spiegando inoltre che anche Gavorrano potrebbe entrare in zona rossa, pur avendo numeri sotto la soglia, su richiesta del sindaco Andrea Biondi.

“A seguito di un confronto sui dati dei contagi avvenuto con il direttore generale Asl Antonio D’Urso – scrive il sindaco di Grosseto – e a seguito della videoconferenza di oggi con il presidente della Regione Eugenio Giani e tutti i sindaci del territorio, compreso il Prefetto Fabio Marsilio, il Governatore della Toscana firmerà un’ordinanza che renderà  il Comune di Grosseto zona rossa come altri Comuni della nostra provincia cioè Scarlino (che è già zona rossa), Castel del Piano, Seggiano, Roccastrada, Follonica e Arcidosso e forse Gavorrano, su richiesta de sindaco Biondi, benché sotto soglia (su questi ultimi è in corso una ulteriore verifica dei dati e la decisione definitiva). Si è infatti optato per la chiusura dei singoli Comuni che hanno un tasso superiore al limite previsto per legge, così da lasciare in questa settimana più liberi gli altri che rimangono in zona arancione e monitorare la situazione”.

“Il provvedimento si rende necessario a seguito dell’aumento dei contagi registrato in particolare nel corso dell’ultima settimana, che ha riguardato in generale la nostra provincia e – in modo particolare aggiunge il sindaco – anche il territorio grossetano (per il Comune di Grosseto il tasso è 432 su 100mila abitanti). Siamo infatti sopra la soglia prevista per il passaggio da zona arancione a rossa e questo impone di prendere provvedimenti immediati per fare in modo che la situazione resti sotto controllo”.

“L’invito è quindi a rispettare le norme, a prestare attenzione al distanziamento e ad evitare assembramenti: al momento non ho intenzione di emettere ordinanze ulteriormente restrittive, come la chiusura di alcuni luoghi pubblici, ma – proprio per questo – mi affido al buonsenso e alla correttezza dei cittadini. Prestiamo attenzione!”.

“I controlli nel weekend e nelle prossime settimane – avverte il sindaco – poi saranno ulteriormente intensificati”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments