Green pass: “Siamo ristoratori, no controllori”, venerdì flash mob di Tni Italia

Green pass
Foto Controradio

Green pass: “Siamo ristoratori, no controllori”, venerdì 30 luglio flash mob di Tni Italia con ospite a sorpresa in ogni città. Iniziativa anche a Firenze.

Milano, Torino, Mantova, Treviso, Venezia, Bologna, Firenze, Perugia, Napoli, Caltanissetta. Sono alcune delle città nelle quali si svolgerà il flash mob organizzato da Tni Italia, in collaborazione con Veneto Imprese Unite, per protestare contro l’obbligo di verifica del green pass da parte dei ristoratori. “Siamo ristoratori, no controllori” lo slogan dell’iniziativa che si svolgerà venerdì 30 luglio davanti ai locali aderenti a Tni Italia, il primo sindacato per la tutela il mondo Horeca.

“Non siamo controllori, non vogliamo esserlo. Sacrifici ne abbiamo fatti tanti dallo scoppio della pandemia. Noi siamo l’accoglienza, non vogliamo respingere i clienti. Siamo pronti a fare la nostra parte, come abbiamo fatto fin dall’inizio, sensibilizzando le persone e informandole sul fatto che nei ristoranti, secondo quanto prevede il decreto legge 105 del 23 luglio, ci si può sedere al tavolo al chiuso solo se muniti di green pass”, afferma Raffaele Madeo, portavoce di Tni Italia.

“Lo faremo – spiega – affiggendo cartelli all’ingresso dei ristoranti, inviando email ai clienti, pubblicando le novità previste dal 6 agosto sui canali social di Tni Italia. Non siamo però disponibili ad un’operazione di controllo. Quella la fanno le forze dell’ordine, i vigili, i controllori sui treni. Noi vogliamo fare solo il nostro mestiere: i ristoratori”.

Nel corso del flash mob – al quale interverrà un ospite speciale a sorpresa in ogni città – sarà presentata la proposta di emendamento al decreto legge green pass che Tni Italia presenterà a tutte le forze politiche.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments