Giubbe Rosse, Filcams Cgil: “Preoccupati per futuro marchio storico”

Davanti alle Giubbe Rosse, lo storico caffè fiorentino che da mesi vede il suo destino incerto dopo il fallimento e le tre aste deserte, è in corso un presidio organizzato da Filcams Cgil.

Il presidio di Filcams Cgil è stato organizzato per “richiedere un incontro con tutte le associazioni imprenditoriali fiorentine” per “poter meglio comprendere anche dal punto di vista imprenditoriale i motivi per i quali le aste sono andate deserte” e per far luce sulle preoccupazioni che “nascono dal curatore fallimentare ovvero nonostante il ribasso del 10% della seconda asta, le garanzie per il rinnovo del contratto di locazione che la proprietà dell’immobile ha fornito e che il marchio sia compreso nella curatela fallimentare, la seconda asta è andata comunque deserta.

Il curatore incontrerà il giudice delegato per la predisposizione della terza asta e richiederà una proroga dell’esercizio provvisorio. Nella condizione data si apre una profonda e preoccupante nebulosa intorno al futuro del caffè letterario con il rischio della chiusura dello stesso”

Massimiliano Bianchi, segretario generale Filcams Cgil Firenze, ha dichiarato: “In seguito alle tre aste deserte abbiamo il sentore che dopo l’ultima, dal momento che l’esercizio provvisorio non ci sarà più, si arriverà alla chiusura delle Giubbe Rosse”

Lorenzo Braccini ha intervistato Massimiliano Bianchi

avatar