Giovane di 26anni uccide a coltellate la compagna e si suicida

Giovane

Bastia, Corsica, un giovane di 26 anni ha prima ucciso a coltellate la compagna, e poi si è buttato dalla finestra del quarto piano dell’appartamento ed è morto. Il fatto è accaduto in Corsica, nella notte tra martedì e mercoledì. A riportare la notizia i quotidiani Il Tirreno e La Nazione.

La donna, che aveva 46 anni, ed era di Livorno, lavorava in un ristorante a Bastia in Corsica. A chiamare i soccorsi, sempre secondo quanto riferito dai quotidiani, sarebbero stati i vicini sentendo forti rumori provenire dalla casa dove la 46enne conviveva con il giovane, corso e incensurato.

Il giovane si sarebbe rifiutato di aprire la porta all’arrivo degli agenti che poi l’avrebbero sfondata trovando la donna a terra, piena di sangue e ferite, mentre lui si sarebbe lanciato da una finestra morendo a seguito della caduta.

La donna, che all’arrivo della polizia era in già fin di vita, sarebbe poi morta durante il tragitto verso l’ospedale. Al momento è stata aperta un’inchiesta per omicidio volontario e, sul corpo della donna è stata disposta l’autopsia, anche se  secondo le autorità non ci sarebbero dubbi che si tratterebbe di un femminicidio-suicidio.

Alessandra Frati, madre di due figli di 22 e 12 anni, si era trasfe\rita in Corsica in cerca di lavoro nell’ambito della ristorazione, settore per cui era molto nota a Livorno.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments